mercoledì 8 agosto 2018

El extraño orden de las cosas: La vida, los sentimientos y la creación de las culturas

El extraño orden de las cosas: La vida, los sentimientos y la creación de las culturas

My rating: 5 of 5 stars

Premessa: ho letto questo ebook in spagnolo perché l'editore italiano, Adelphi, dice di non avere i diritti per l'edizione digitale. Sconcertante.
La lettura non è stata per niente difficoltosa con una comprensibilità immediata dei termini intorno al 98% per il mio livello di spagnolo, merito anche della forma chiara dell'autore che, nei diversi capitoli, ripete spesso i concetti fondamentali. Certo mi hanno aiutato le conoscenze di anatomia e neurologia dove i termini sono simili all'italiano, ma soprattutto una visione organica ed integrata dei tre sistemi fondamentali del nostro organismo: nervoso, immunitario, endocrino; degli organi esteropercettivi e propriocettivi, del sistema locomotore, nonché del SN enterico e del SN autonomo.

Passo ora al commento della lettura.
Di A. Damasio non avevo ancora letto niente anche se, spesso, ho trovato dei rimandi ai suoi lavori in altre pubblicazioni di neuroscienze, in particolare quelle di E. Boncinelli ed altri, dai quali ho appreso le nuove teorie su mente, coscienza, emozionalità ed attività relazionali, riconducibili ad una visione olistica delle funzioni del nostro organismo.

In questo testo, si presenta una teoria che si ritiene centrata sull'omeostasi a partire dalle azioni/reazioni delle strutture elementari della vita, fino allo sviluppo completo di organismi che hanno un SN organizzato e diffuso come il nostro.
Di fatto il discorso si centra sulle funzioni dei sentimenti, capaci di presentarsi alla mente -presente come sentinella in tutto il corpo- e alla coscienza, tali da indurre il soggetto a ripristinare situazioni di omeostasi.
Quindi, l'autore dà giustificazione dell'importanza di questi eventi emozionali in termini fisiologici complessi, non sempre facili da dimostrare, data la difficoltà di isolare i sistemi in campo che interagiscono con tempi e reazioni non semplici da individuare analiticamente. In ogni caso, gli scienziati stanno cercando modalità di indagini sempre più sofisticate per trovare le corrispondenze.

A un certo punto del libro, al termine della seconda parte, mi sono fermata ed ho provato a ripetere a un famigliare ciò che avevo capito per fare un po' di ordine mentale, data la "stranezza" dell'ordine espresso nel titolo. La reazione di questi è stata di stupore ed ha subito scaricato il testo sul proprio lettore. Così come consiglio a chi vuole fare una lettura importante ed entusiasmante.

Posta un commento