sabato 14 aprile 2018

Breve storia di chiunque sia mai vissuto: Il racconto dei nostri geni

Breve storia di chiunque sia mai vissuto: Il racconto dei nostri geni

My rating: 5 of 5 stars

Favoloso.
La memoria storica dell'umanità è raccolta più nei nostri geni che nelle ricostruzioni in cui il ricordo non riesce nemmeno a dare oggettività ai fatti più recenti.
Certo, si parla di come ormai la nostra specie sia diventata un miscuglio in cui, tutti hanno qualcosa di tutti.
Biologicamente le razze non esistono e il genoma faticosamente, perché è una struttura estremamente complessa e ancora ricca di misteri nelle sue funzioni, svela piano piano chi siamo, da dove veniamo e verso dove stiamo andando.

Il testo si addentra anche in questioni tecniche in cui si presentano procedure di studio del DNA (passato e presente) e dei suoi componenti, i geni, a volte espliciti negli obiettivi fenotipici o genotipici, più spesso ancora non conosciuti nella loro effettiva mansione. Un mondo che ha appena iniziato a svelare le proprie dinamiche. Dinamiche che scongiurano il determinismo biologico perché siamo stati e saremo sempre un'integrazione tra i nostri processi fisiologici, l'ambiente e l'educazione, in un fluire evolutivo continuo.
Questi sono concetti che si conoscono, ma l'autore ne dà ampia giustificazione in termini scientifici.

Consiglio caldamente la lettura a tutti quanti vogliano scendere nella profondità del micro per consolidare le proprie convinzioni o abbandonare definitivamente certe teorie ormai falsificate da prove così evidenti.


View all my reviews
Posta un commento