martedì 5 dicembre 2017

Sulla felicità a oltranza

Sulla felicità a oltranza

My rating: 5 of 5 stars

Nella la lettura dei romanzi di Cornia sono andata a ritroso.
Questo è il primo che ha scritto che si caratterizza subito dallo stile "flusso di coscienza" (non saprei definirla altrimenti), con la sua particolare scansione dei periodi, delle ripetizioni, dei neologismi (fantasmeto), insomma della forma: scrivi riproducendo il dialogo interiore.
Apparentemente facile, credo invece sia un prodotto ragionato e, forse, pazientemente revisionato, tanto da non stancare mai e da lasciare il lettore in una condizione emozionale divertita, anche quando tratta di argomenti tragici.
Ma questo è un atteggiamento che si riscontra anche ascoltando l'autore dal vivo. E' una sua caratteristica maturata dalla sua profonda riflessione e dai tentativi di integrazione tra gli accadimenti esterni e il sé.


View all my reviews
Posta un commento