domenica 3 luglio 2016

Divertimento

Divertimento

My rating: 4 of 5 stars

Attratta dal titolo e dalle precedenti letture dell'autore. Qui Cortázar fa un esercizio onirico e, come tale, poco chiaro.
Chiarissimo, invece, mi appare fin dalle prime pagine il riferimento al lavoro a maglia e ai gomitoli che si ritrovano anche in "Casa tomada".

In "Divertimento" del '49 il gomitolo è rappresentato come il filo che arrotolandosi stratifica gli eventi. La matassa è ingarbugliata al punto che è necessario tagliare il nodo per poter proseguire, ma le forbici non tagliano o non vogliono tagliare, finché inaspettatamente qualcuno recide il filo.
Un nodo, cos'è un nodo, filo che si morde, sì ma nodo, non solamente filo dentro al filo. Nodo è altro dal filo...Andava tutto così bene quando era solo un gomitolo, definizione del filo molto arrotolato.

Nel racconto che cito sopra del '51 una casa è progressivamente occupata da un'entità sconosciuta. Irene, la sorella del narratore, lavora incessantemente a maglia. Lui la osserva stupito mentre tesse per produrre capi inutilizzati.
-Hanno occupato questa parte,-disse Irene. Il lavoro a maglia le pendeva dalle mani e i fili arrivavano fino alla porta e vi si perdevano sotto. Quando vide che i gomitoli erano rimasti dall'altro lato lasciò cadere i lavoro senza guardarlo.

Non so dire altro, mi accontento di aver trovato l'analogia tra queste due metafore.

Posta un commento