sabato 30 gennaio 2016

L'uomo che cadde sulla Terra

L'uomo che cadde sulla terra

My rating: 5 of 5 stars

Di solito quando affronto un libro non leggo review prima di avere scritto qui il mio commento, eventualmente confronto dopo ma, in questo caso, terminato questo romanzo è stato necessario dargli un contesto storico (1963) e cercare anche i riferimenti biografici dell'autore.
Trovati entrambi alla voce su Wikipedia: L'uomo che cadde sulla Terra.
Informazioni soddisfacenti e condivisibili.

Aggiungo solo quello che mi rimane come sentimento inaccettabile dall'analisi della specie umana sperimentata dal protagonista extraterrestre Tommy, ed è la malizia , con la quale non ha fatto i conti pur avendo un'intelligenza e tecnologie superiori. E, solo dopo essersi progressivamente "umanizzato", si rassegna all'evidenza.

Direi che Tevis sia riuscito con estrema efficacia ad uscire dalla sua condizione terrena e guardare il mondo con occhi alieni. Un esercizio metacognitivo ben riuscito.

Posta un commento