mercoledì 13 maggio 2015

Lacci

Lacci

My rating: 5 of 5 stars

Romanzo duro che potrebbe intitolarsi a ragione "L'insostenibile leggerezza dell'essere". C'è un matrimonio, un innamoramento extraconiugale, abbandoni, ritorni, rassegnazione, sconvolgimenti, insicurezza, risentimenti, sensi di colpa, disorientamento permanente dei protagonisti.
In mezzo una storia di un uragano emotivo dato dal soqquadro di un appartamento messo sottosopra da presunti ladri, da cui spariscono alcune foto compromettenti da una scatola blu.

Sottile nel racconto, analitico fino all'ossessione, però mai pesante.
Ciascun componente della famiglia trova un proprio modus vivendi che è fatto di incomunicabilità, rimanendo fedele alle proprie scelte e convinzioni. Sono i "lacci", invece, ad imporre un'altra vita. Bello.


Posta un commento