lunedì 17 novembre 2014

Le parole che amo - Dizionario semiserio agli internauti

Le parole che amo - Dizionario semiserio agli internauti

My rating: 5 of 5 stars

Walter è mio collega. Insegna Storia e Filosofia al triennio. Ci siamo ritrovati dopo anni, entrambi provenienti da un liceo mantovano verso il "Giovanni Pico" di Mirandola.
Ogni tanto ci capita di collaborare, ma soprattutto, nei discorsi pubblici che facciamo ed anche in quelli più raccolti, abbiamo una certa affinità di intenti, che ciascuno porta avanti con le proprie competenze e le proprie battaglie.

Da un certo punto in avanti Walter è comparso su facebook, dapprima un po' schivo, più per l'esigenza di capire l'utilità dello strumento, poi più sciolto, tanto che ha iniziato a postare questa raccolta di parole, disordinata per alfabeto, ma non altrettanto per associazione, riscuotendo attenzione nei commenti da parte dei colleghi e degli studenti presenti e passati della scuola.
La pubblicazione avveniva al mattino molto presto, presumo dopo che avesse fatto la passeggiata con i cani e prima di andare a scuola e per noi le sue parole sono state almeno, almeno, sorsi di serenità prima di buttarsi nella routine giornaliera.

Del contenuto dei cinquantacinque termini in esame non dirò niente, ma consiglio di leggerne uno ogni tanto, magari appena svegli e prima di uscire di casa.

L'idea della costruzione di questo ebook ci è venuta in contemporanea. Qualche indicazione tecnica su come raccogliere i testi e un selfpubishing con narcissus. Tutto artigianale, compresa la copertina con il cuore granata. Chissà perché!

View all my reviews



Posta un commento