lunedì 14 luglio 2014

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti

My rating: 5 of 5 stars

Di Francesco Piccolo avevo letto qualche articolo sul Corriere e regalato qualche libro.
Questo è il primo suo che leggo, incuriosita dalla vittoria del premio Strega. Mi sono detta, se questa persona ha l'intelligenza espressa nella risposta ai baroni universitari che denunciavano l'incapacità di fare lezione di fronte all'invasione di dispositivi elettronici nelle aule, allora mi aspetto che questo libro sia altrettanto acuto ed equilibrato. E così è stato.

E' un'autobiografia, ma in cui il tema principale sono le vicende della sinistra italiana dal tentativo, fallito, del compromesso storico, fino al pieno periodo berlusconiano e qualcosa oltre. Critica, autocritica, ma anche un forte sentimento di appartenenza.

Uno stile ricorsivo in cui le immagini del passato, come archetipi soggettivi, fungono da fulcro per analizzare situazioni personali, sociali e politiche di un'Italia che per scelte non sempre razionali ed efficaci, e mettiamoci pure deviate-devianti, si è trovata tutt'ora ancora acerba nelle sua democrazia.

Da leggere.

Posta un commento