sabato 21 giugno 2014

Educazione digitale

Educazione Digitale

My rating: 4 of 5 stars

Condivisibili l'analisi ed i consigli che l'autore propone in questo breve testo composto da articoli pubblicati sul suo blog.
I dispositivi in uso alle nuove generazioni non sono di per sé strumenti educativi e vanno mediati dagli adulti che hanno la responsabilità di conoscere il presente nelle sue forme comunicative emergenti.

Mi trova d'accordo anche sulla cautela di giudizio con la quale si stigmatizzano con troppa disinvoltura le dipendenze dall'uso dei dispositivi e della rete e dei facili giudizi espressi da chi non ne fa uso.

Chiaramente il discorso è complesso e coinvolge l'identità ancora labile di chi è in fase evolutiva ed anche di chi, già adulto, si trova nella duplice veste di fruitore ed educatore. Gli equilibri non sono sempre così chiari. L' "educatore funambolo" deve prima essere un semplice "funambolo" capace di interpretare l'intreccio narrativo simbolico in entrata ed in uscita a cui è sottoposto. Simbolico appunto, quindi ambiguo.

Non facile, ma ci proviamo.



Posta un commento