venerdì 28 marzo 2014

La società digitale

La società digitaleLa società digitale by Giuseppe Granieri
My rating: 5 of 5 stars

Divido questo mio commento in due parti distinte che non vanno ad integrarsi nella valutazione ma, che per ragioni di funzionalità di lettura, devo segnalare.

La prima riguarda, infatti, proprio la struttura di questo ebook, di come è stato costruito, che è inaccettabile. Ho aspettato che venisse pubblicato in digitale per poterlo meglio gustare secondo la mia ormai consolidata abitudine, ma rimango fortemente delusa. Mi ritrovo un testo senza TOC, proprio non c'è nemmeno la pagina corrispondente dell'indice, né alla fine dove è presente negli altri libri cartacei che posseggo dell'autore, né tanto meno all'inizio e su un saggio è un fatto grave.  Gli apici delle note non sono linkati e risulta impossibile recuperarle scorrendo avanti e indietro i tasti del kindle o i cursori dell'applicazione sul mac.
Mi chiedo: che strumenti usa Laterza per digitalizzare le proprie opere? Sta di fatto che è un ebook pessimo e, da lettrice digitale, queste leggerezze non vorrei più vederle.

La seconda è relativa al contenuto. E' un libro del 2006 e, ad otto anni dalla pubblicazione, ritengo sia una milestone per capire il mondo della rete al di là delle variazioni strumentali che sono intervenute in questi anni. Per chi ha avuto modo di vivere le situazioni che Granieri racconta, non ci sono sostanziali novità, ma il pregio e quello di ritrovare una sintesi ben organizzata delle implicazioni individuali e sociali che la rete ha, dapprima scatenato, poi alimentato.
I riferimenti sono precisi, incisivi ed essenziali tali da rendere la lettura davvero gradevole e utile, sia a quelle categorie di resistenti che non si sono lasciate contaminare, nonostante tutto, dalle opportunità sociali di Internet, sia a coloro che vogliono rinfrescare la memoria per non perdere di vista i punti cardine, sempre validi, che il testo propone.

Posta un commento