lunedì 16 settembre 2013

Elogio del ripetente

Elogio del ripetenteElogio del ripetente by Eraldo Affinati
My rating: 4 of 5 stars

Ho letto questo ebook in un giorno perché sono molto interessata all'argomento.

Premetto che personalmente sono contraria alle "bocciature", trovo che siano pratiche incivili, che rappresentino solo un modo per affermare l'autorità dell'istituzione causando lo scandalo tutto italiano degli abbandoni scolastici. (Anche il ministro Carrozza ultimamente si è espressa in questi termini). Ma naturalmente, quando si vota allo scrutinio, sono sempre in minoranza. Diverso è il discorso di quando presiedo gli esami dove, a fronte di prove disastrose, i commissari interni fanno fuoco e fiamme per proteggere e giustificare i propri studenti. Spesso sono proprio i paladini dell'oggettività ad assumere questo comportamento.
-Vista la coerenza espressa dalla categoria, mi schiero per mediazioni che salvino capra e cavoli, soprattutto le capre!-

L'argomento che pone l'autore, però, riguarda l'approccio didattico verso gli studenti che frequentano gli Istituti Professionali di cui ho solo qualche esperienza. Ciò non toglie che sia un libro che dovrebbero leggere tutti gli insegnanti, perché le problematiche si ripresentano anche in quelle scuole dove si pensa che la "normalizzazione" e la "scolarizzazione", rispetto alle pratiche comportamentali e didattiche, sia accettata e, invece, si cominciano ad avere anche in quei contesti parecchie situazioni di disagio e di abbandono.

L'autore, che insegna Lettere e Storia, dà qualche indicazione che condivido ed, anzi, ho affermato in altre occasioni in tempi non sospetti. "Abbandoniamo i libri di testo e facciamo apprezzate la letteratura partendo leggendo direttamente gli autori", e così, aggiungo, anche per le altre discipline.
Se togliamo anche la meraviglia e il gusto della scoperta a questi ragazzi, cosa rimane?

Posta un commento