lunedì 3 giugno 2013

Parliamo di musica

Parliamo di musica

My rating: 4 of 5 stars

Questo libro racconta proprio quello che volevo sentirmi dire.
"Ascolta la musica, non fare differenze di genere, non esiste musica colta o popolare, chi suona non si pone questi problemi; non farlo tu."

Edonista quanto basta: "si ascolta per provare piacere, si suona per provare piacere. Ancora di più se avviene liberamente col jazz, spesso reinterpretando gli standard, secondo il fluire del momento e l'intesa con i compagni di band."

Tante altre considerazioni, tutte condivisibili e sagge, che sanno di camicia a quadrettoni con le maniche rimboccate davanti al pianoforte a coda.
Segnalo un brano che mi coinvolge più di altri: Il jazz e la musica brasiliana si incontrano spesso perché sono due grandi musiche meticce e che hanno fame: e sono onnivore, trovano qualcosa che a loro piace e se la vogliono mangiare, introiettare.

View all my reviews


Posta un commento