martedì 19 marzo 2013

Tecnologie per la didattica 1- Lavagna Interattiva Multimediale

Tecnologie per la didattica 1 - Lavagna Interattiva Multimediale

My rating: 3 of 5 stars

Come la lettura che ho fatto di un testo della stessa serie curata da Massimo Faggioli, anche questa presenta un impianto teorico che mi trova sostanzialmente d'accordo, che ruota intorno ai concetti fondamentali all'introduzione di dispositivi elettronici nella didattica.

Di peculiare per la LIM ci sono alcune informazioni metodologiche che riflettono quelle proposte dal piano nazionale voluto dal MIUR, che condivido solo in parte, in quanto propone di approcciare alla formazione dei docenti con una metodologia che ricalchi quella classica, introducendo quelle nozioni tecniche sufficienti per riuscire a fare le operazioni elementari con la lavagna interattiva e quindi usarla.

Il rischio è proprio quello di fermarsi lì, cioè ripetere alla LIM ciò che si eseguiva con mezzi meno sofisticati e non introdurre un cambiamento paradigmatico con una didattica più innovativa, facendo le stesse cose di prima con il doppio di fatica. E per la LIM, più che con altri dispositivi, quel rischio è grande. La tecnologia bisogna soprattutto viverla ed acquisire competenze specifiche alle quali non ci si può sottrarre se si vuol capire quel mondo.
Infatti, personalmente sono per un approccio che da subito consenta di mettere a sistema la LIM con altri dispositivi e con la rete ed i suoi strumenti, perché si deve avere già da subito la percezione che l'interazione è cosa ben diversa dal sottolineare una parola con l'evidenziatore giallo. E di questo Tosi ne è ben consapevole.

Non so se le poche ore di formazione, spesso con docenti totalmente digiuni se non addirittura perplessi verso le tecnologie, siano sufficienti a cambiare la mentalità. Sta di fatto che preferisco mettere con una adeguata gradualità, ma altrettanta fermezza, tutto sul piatto e prospettare una visione globale delle opportunità connettive degli strumenti, non ultimi i tablet e più in genere i dispositivi mobile di cui mi sto occupando attualmente.



Posta un commento