sabato 13 ottobre 2012

La scossa

La scossa

My rating: 5 of 5 stars

L'ho acquistato quando ne ho avuto conoscenza, ma l'ho lasciato in attesa per qualche mese in modo da poterlo leggere con sufficiente distacco.

E' un'analisi dei nostri comportamenti di fronte all'evento inaspettato che mette a dura prova i riferimenti di razionalità, di convivenza, di fiducia. Come ci racconta Taleb in Il Cigno nero: come l'improbabile governa la nostra vita, abbiamo bisogno di dare consistenza narrativa ad eventi di cui dobbiamo trovare per forza una causa e non sempre questa causa c'è, e così si inventano capri espiatori che con la razionalità hanno poco a che vedere. Purtroppo in questo vortice entrano prepotentemente anche i media nazionali, tanto da scatenare pensieri regressivi come superstizioni, caccia alle streghe, comportamenti razzisti, opportunismi politici ed etichettature territoriali non realistiche.

Il testo è interessante anche dal punto di vista storico perché propone una sintesi della documentazione dei sismi avvenuti nella stessa zona mezzo millennio fa che, per la storia del pianeta è un'inezia, ma che per noi abitanti sono così lontani nel tempo da averci fatto credere, ingenuamente, che non si sarebbero ripetuti.





Posta un commento