sabato 25 agosto 2012

La bussola del piacere

La bussola del piacere

My rating: 5 of 5 stars

Con tutta probabilità la parola che si ripete con maggior frequenza nel testo è: dopamina. E' il principale neurotrasmettitore responsabile dello stato di piacere ma, come una principessina capricciosa e viziata, tiene tutto il sistema in scacco. La sua mancanza o il suo eccesso portano a disequilibri comportamentali in cui il piacere diventa necessità, creando dipendenza.

Questo testo spiega con precisione scientifica e spesso con la simpatia dell'autore, le ultime indagini su animali e sull'uomo, soprattutto con le tecniche di imaging, riguardo le ultime scoperte delle neuroscienze sull'argomento, sfatando anche luoghi comuni e modalità terapeutiche del tutto inutili ma che illudono molti abitanti del pianeta che vogliono uscire dalle dipendenze più devastanti che sono "I quattro dopaminieri della neurocalisse", ovvero l'obesità, la tossicodipendenza, quella sessuale e del gioco d'azzardo. Ma si parla anche di sport, videogame, Internet, metitazione; nessuna attività umana è esclusa.

La lettura è interessantissima non solo per gli addetti ai lavori perché quella della ricerca del piacere è una condizione del tutto trasversale ed universale e le dipendenze si insinuano subdolamente in ciascuno di noi, indipendentemente dalla nostra volontà, perché a volte si manifestano anche per fattori genetici.

Consigliatissimo.



Posta un commento