venerdì 20 luglio 2012

Gita al faro

Gita al faro

My rating: 4 of 5 stars

Delle tre parti che compongono "Gita al faro", la prima, "La finestra", è quella dove la Woolf riesce magnificamente ad esprimere il flusso (e riflusso) di coscienza dando voce alla Signora Ramsay.

Sembra che la protagonista prenda ella stessa forma e funzione del faro e i suoi pensieri, così alterni nel contenuto, assomigliano proprio alla luce, improvvisa e abbagliante ma altrettanto rapida a sparire nelle tenebre, di quella che compie la lanterna di segnalazione nel suo ritmare notturno.
Il codice unico che comunica la identificano con precisione.
Per gli altri personaggi, invece, non avviene la stessa magica integrazione.



Posta un commento