domenica 10 giugno 2012

La scienza negata

La scienza negata

My rating: 4 of 5 stars

Dei libri che ha consigliato Amedeo Balbi questo è al momento il più problematico, più di quelli di Astronomia. Il motivo è semplice: l'autore prova a tracciare storicamente le cause che mettono la Scienza sotto una luce disumanizzante. Il percorso molto articolato, che vede la filosofia e la religione discutere se la "matematizzazione" del mondo sia buona o cattiva, risale dalle origini della nostra civiltà in cui alla conoscenza tecnologica corrisponde un potere dominante.

Nel primo e nell'ultimo capitolo del testo si fa esplicito riferimento alla situazione italiana, sia nella didattica delle Scienze, sia nella ricerca. Entrambe sono all'agonia ponendo il nostro paese tra quelli in via di sottosviluppo.

Sulla ricerca ho pochi dati se non quelli che deduco dalle ultime devastanti riforme del MIUR; sulla didattica ritengo, in sintesi, che la troppa teorizzazione delle Scienze così com'è insegnata nelle nostre scuole -è intellettualizzata, astratta, ergo importante-, non faccia altro che accentuarne la distanza dal mondo reale. Si perde senso e di conseguenza motivazione intrinseca allo studio.



Posta un commento