giovedì 8 marzo 2012

I libri della zia Ida


Questi sono i due libri che la "zia" Ida mi ha regalato per la prima comunione, credo fosse il 1964.
Ida non è proprio una zia ma una cugina da parte di mio padre, è medico non praticante, è non docente praticante.
Credo che tutta la popolazione in età scolare di San Giovanni del Dosso, da che io ho memoria fino a pochi mesi fa, sia passata da lei per ripetizioni, consigli di lettura, organizzazione di tesi di laurea, concorsi e tutto quello che può riguardare il sapere: dal greco antico alla microbiologia alla letteratura.

Rileggo sorridendo ora i titoli dei due volumi; allora avevo otto anni e, nella sua perspicacia mi aveva già inquadrato, probabilmente osservandomi giocare nel terreno arato dietro casa con Paolo, cugino più giovane, mentre costruivamo rozzi fortini con le zolle di terra e ci bombardavamo con quelle più piccole fin che c'era un barlume di luce in cielo.

Ida è intelligente, colta, erudita, anticonformista ma con saldi principi, rude e sensibile, buona.

Oggi se ne va e io la ringrazio tanto.



Posta un commento