sabato 21 maggio 2011

Le rivoluzioni vanno sempre storte


My rating: 5 of 5 stars


Che tipo di reazione avreste se trovaste un libro molto serio, accademico e scritto da voi anni prima in una bancarella in mezzo ad altri due, il cui genere letterario è inequivocabile perchè i titoli sono: "Stai tra le mie cosce calde che ci stai bene" e "Acchiappami da dietro ma fallo di sorpresa"?

E che tipo di reazione avreste se due dei vostri amici e colleghi fossero in realtà come i due ladroni di fianco alla croce, voi nel mezzo con la consapevolezza di possedere la verità ma chi alla fine avrà successo sarà quello che tra i due non si pente e in più smentirà ciò che sta scritto nel vostro libro molto serio?

A queste ed altre domande esistenziali, professionali e affettive risponde con delicatezza ed ironia il "metaromanzo" di Marrocu che personalmente, però, mi sentirei di etichettare come un thriller senza morti ammazzati.


Posta un commento