domenica 29 maggio 2011

Il lato destro

Il lato destro


My rating: 5 of 5 stars


L'agguato di via Fani raccontato da un soldato di ventura, militare professionista o, come si definisce egli stesso, un mercenario.

Viene ingaggiato per la sua efficienza, ha contatti solo con una persona, sparisce, nessuno parlerà mai di lui, è il più bravo sulla piazza e ci tiene a precisare: Pensate alla mia professionalità quando vedrete delle immagini racapriccianti in TV mentre siete seduti al caldo a casa vostra.

Il tema è quello dei parasistemi illeciti nel sistema ad uso di una certa convenienza politica che ho trovato anche nel Il Cimitero di Praga di Eco. Personaggi atarassici, lucidi, tragicamente efficaci nei loro obiettivi.

La storia che racconta Floris è così verosimile, anche alla luce dei dibattimenti processuali, da sostituirsi alla verità ma purtroppo nella realtà non è soddisfatto un unico e determinante dettaglio: mancano le prove.
Lavoro ad arte.

Posta un commento