mercoledì 27 aprile 2011

Sogno di un futuro di mezza estate


My rating: 5 of 5 stars


Se l'autore di "Sogno di un futuro di mezza estate" vince un premio* così prestigioso, il motivo c'è.
Si narra di sesso virtuale vs. sesso fisico, dove si sovrappongono pulsioni utilitaristiche e profonde che oscillano tra il machismo/conformista e il femminino/femminista.

Pregevole ed originale la creazione del linguaggio che usa il protagonista: una specie di gergo giovanile rapportato all'ambientazione e all'utilizzo di strumenti del futuro.

* Urania 2008

Posta un commento