venerdì 8 aprile 2011

Restituiscimi il cappotto

Restituiscimi il cappottoRestituiscimi il cappotto by Adrián N. Bravi

My rating: 5 of 5 stars


Non so se faccio bene a scomodare R.L. Stevenson con "Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde" ed H.Hesse con "Narciso e Boccadoro", ma questo breve romanzo di Bravi aggiunge un'altra versione dicotomica alle "mitosi" del sè che, a differenza della sua accezione strettamente biologica, determina la convivenza di due parti così disuguali e antagoniste, da sfiorare la personalità schizoide.

L'oggetto del contendere fra le due metà è un cappotto che assume, per voce di una sola, significati protettivi per entrambe, quasi che ciascuna avesse bisogno di un'alibi per affermarsi sull'altra. Ma il cappotto è uno e unico.

Leggerlo mi ha provocato una forte commozione perchè l'abilità dell'autore è riuscita a sviluppare l'argomento con un monologo che gioca con la situazione di conflitto iteriore, ma non abbandona mai il sentimento di bene, seppur critico, verso la controparte muta. Bravo ;)


View all my reviews
Posta un commento