sabato 9 gennaio 2010

Mamma

Il rumore ritmico del rastrello che graffia il prato la mattina presto. Il primo tuo impegno della giornata: raccogliere le foglie della magnolia cadute durante la notte. Un rituale chiaramente zen perchè il giorno dopo bisogna ricominciare da capo e, come dice Elena, protrarre la sfida titanica con la pianta senza che ci sia mai un vinto o un vincitore.
Uscendo di casa per andare al lavoro, vedendoti impegnata in giardino, sorridendo ti lanciavo un saluto spesso consigliandoti di coprirti le spalle, protette  solo da una leggera vestaglia dal cui scollo si scorgeva la collana di perle.

La commessa del negozio "La Perla" mi mostra un capo color magnolia, fine, elegante, vellutato al tatto come  quei fiori. Sono sicura che ti piace.

Ti guardiamo e tutte e tre e simultaneamente ci accorgiamo che ti manca qualcosa. Ma certo! E' la collana.

Mamma, vestiti di petali, ornali di perle e fai vedere a tutti come sei bella.
Posta un commento